Un campo da calcetto e basket, un’associazione pronta a gestirlo a titolo gratuito e tanti problemi burocratici con l’amministrazione comunale. L'Acgo, Associazione culturale giovani ortonesi, presieduta dal presidente Claudio Di Lizio, segnala attraverso le pagine del Centro una situazione che va avanti ormai da diversi mesi e su cui vuole fare assoluta chiarezza.

Il 31 ottobre 2013, l’associazione ortonese ha presentato una richiesta nelle sedi comunali riguardante la custodia del campetto del quartiere di Fonte Grande, una gestione che avrebbe compreso l’apertura e la chiusura dell’impianto, l’accensione e spegnimento delle luci e la pulizia dello stesso campetto. Tutto a titolo gratuito, senza entrate né uscite. Dopo varie vicissitudini, tra consensi e negazioni da parte dell’amministrazione comunale, a giugno è stata fatta pervenire al presidente Di Lizio una bozza di convenzione per l'affidamento della struttura.

«Più che una convenzione si tratta di una pugnalata», ha sottolineato proprio Di Lizio. Infatti, dopo otto mesi di tira e molla, pare che il Comune e l’assessore delegato allo sport, Michele Bomba, avessero accordato all’Acgo una custodia gratuita, una promessa che però non è stata rispettata nei fatti. «Nella convenzione viene data all’associazione la responsabilità sulle persone, sulla manutenzione, sui pagamenti da effettuare, sugli infortuni e sugli atti vandalici», ha commentato ancora Di Lizio. «Questo comporterebbe per noi spese importanti e non mi spiego perché ci spettino, dato che la nostra opera si limiterebbe alla sola custodia, senza percepire nessun compenso».

E ovviamente le condizioni poste dall’amministrazione comunale non possono essere accettate dall’Acgo: «Chiediamo che siano rivisti gli accordi e tornino ad essere quelli che ci avevano promesso, altrimenti saremo costretti a fare un passo indietro rispetto alla nostra proposta» ha concluso Claudio Di Lizio.

Alfredo Sitti, 04.09.2014

Link utili:

Utilizza il nostro 

QR CODE per collegarti al nostro sito web

con il tuo smartphone.

Per qualsiasi info, inviateci una email

Nota: I campi con l'asterisco sono richiesti